Scuola secondaria di secondo grado

 

tl_files/files/PDF/FlyerlogoPDF.png

 

 

ENERGIA

tl_files/files/Laboratori/Scuole Secondarie/scuolasuperiore.jpg

PROTOTIPI ECOLOGICI

L’energia verde, rappresentata da quella del sole, del vento, e dell’acqua, può essere impiegata anche nella produzione di prototipi. Attraverso l’utilizzo di piccoli pannelli solari, dinamo, materiali riciclabili come cartone, plastica, etc, si impara a conoscere le potenzialità delle fonti rinnovabili.

TEMPO RICHIESTO: 2 ore 

ENERGIA VERDE, ENERGIA PULITA

Le tecnologie rinnovabili oggi esistono, funzionano e tutti noi possiamo utilizzarle, con benefici sia ambientali che economici. Attraverso una visita guidata negli spazi interni ed esterni della nostra struttura sarà possibile raggiungere l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti nei confronti delle Fonti Energetiche Rinnovabili e far adottare loro una posizione cosciente contro l’inquinamento causato dall’emissione di Anidride Carbonica nell’atmosfera.

TEMPO RICHIESTO: 1 ore e 30 minuti 

AGRIENERGIE
Il progressivo esaurimento delle riserve petrolifere e il riscaldamento globale ormai fuori controllo impongono una revisione dei concetti che hanno guidato lo sviluppo dell’attuale società. Con Agrienergia si intende non un ritorno all’agricoltura di sussistenza di una volta, ma un espansione del concetto di agricoltura che tiene conto delle nuove tecnologie sviluppate negli ultimi anni per sfruttare le Fonti Energetiche Rinnovabili in modo più efficiente di quanto l’agricoltura tradizionale poteva fare.

TEMPO RICHIESTO: 2 ore


ACQUA

tl_files/files/Laboratori/Scuole Secondarie/acqualic.jpg

L’ACQUA E LE SUE PROPRIETÀ

L'obiettivo fondamentale è di analizzare il tema della risorsa idrica in relazione ai suoi usi ed agli effetti prodotti sull'ambiente, al fine di promuovere la crescita di una cultura eco-logica che, in un'ottica di sviluppo sostenibile, impone scelte responsabili e consapevoli per l'uso ottimale di questa fonte di vita. Semplicemente sperimentando con piccole esperienze di laboratorio e i propri sensi, i giovani cittadini (bambini e ragazzi) riusciranno ad assimilare e capire la capacità capillare, il principio di Archimede, la tensione superficiale e la densità dell’acqua.

TEMPO RICHIESTO: 2 ore

NATURA

tl_files/files/Laboratori/Scuole Secondarie/naturalic.jpg

ORIENTEERING

Un laboratorio interamente dedicato alla conoscenza dell’ambiente circostante attraverso l’utilizzo di tutti i sensi a disposizione dell’uomo. I ragazzi impareranno ad utilizzare la bussola, l’anemometro, quindi, i nomi dei venti. Attraverso alcuni cartelli specifici e l’osservazione diretta impareranno a riconoscere le tracce di alcuni animali che possono aiutarci nell’orientamento.

TEMPO RICHIESTO: 2 ore


CACCIA AL TESORO ECOLOGICA
Attraverso uno dei giochi più comuni si testa il grado di conoscenza dei ragazzi in tema di natura e ambiente. I ragazzi distribuiti in squadre cercheranno di scovare il tesoro (un premio inerente al tema) ma per farlo dovranno conoscere bene la flora e la fauna attorno a loro. Ogni tappa del gioco prevede domande di carattere naturalistico, ogni risposta corretta porta sempre più vicino al ritrovamento del tesoro e contemporaneamente alla conoscenza del territorio.

TEMPO RICHIESTO: 3 ore

ALIMENTAZIONE

tl_files/files/Laboratori/Scuole Secondarie/alimentazionelic.jpg

DAL CAMPO AL PIATTO?

Dopo un’introduzione alla sana alimentazione, la stagionalità e alla genuinità dei prodotti che mangiamo, il laboratorio si trasforma in degustazione bendata dove lo stimolo a usare i sensi con attenzione non contribuisce soltanto al recupero dell’idea di piacere collegata al cibo, ma apre i ragazzi alla scoperta di come i sensi possano costituire strumenti importanti di indagine e di critica. L’attività proposta ha come obiettivo finale quello di preparare una scheda descrittiva, da usare negli assaggi.

TEMPO RICHIESTO: 1 ora e 30 minuti

 

FRUTTA E VERDURA: 5 PORZIONI AL GIORNO

Nel piatto, una tavolozza di colori. È questo il consiglio dell’Organizzazione Mondiale delle Sanità perché ciascun colore indica fitonutrienti diversi, sostanze ancora poco note ma preziose per il nostro benessere. Il Word health report 2002 attribuisce almeno 2,7 milioni di morti l’anno a un consumo insufficiente di frutta e verdura e molte ricerche hanno ormai dimostrato che consumare frutta e verdura è un buon sistema per prevenire molte malattie, in particolare, patologie coronariche e degenerative, tanto di meritare il termine di “drug-food”. E dunque finora i nutrizionisti hanno consigliato di consumare almeno 5 porzioni al giorno… per togliere il medico di torno. Ma non basta abbondare, dicono, importante è anche una certa varietà di colori per fare scorte di flavonoidi, fenoli, terpeni, etc. I gruppi di colore tra cui scegliere sono 5: il rosso, il verde, il giallo arancio, il bianco e il viola. Si propone un percorso incentrato sul consumo di frutta e verdura a fini educativi.

TEMPO RICCHIESTO: 2 ore

RIFIUTI

tl_files/files/Laboratori/Scuole Secondarie/rifiutisec.jpg

IL TEMPO DI DEGRADAZIONE DEI RIFIUTI e COSTRUZIONE DI OGGETTI CON MATERIALI RICICLATI

Passeggiando per la spiaggia, purtroppo, ritroviamo tanti rifiuti: bottiglie, accendini, cannucce, pacchetti di sigarette, etc. I rifiuti, devono perciò essere recuperati e molti di essi, con un po’ di creatività, possono essere utilizzati per costruire giocattoli, oggetti, etc. evitando cosi che la spiaggia rimanga sporca per secoli.

TEMPO RICHIESTO: 2 ore


PERCORSO DIDATTICO – IL COMPOST

I rifiuti organici costituiscono una parte rilevate del totale dei rifiuti prodotti dalle famiglie: circa il 30%.
Il compostaggio ci permette di utilizzare questi rifiuti, che diventano materie prime, per produrre una discreta quantità di ottimo terriccio umifero. Infatti, l'opportuno stoccaggio e trattamento di avanzi di cibo, bucce di frutta e verdura, di rami, foglie, erba, permette a batteri, microrganismi e piccoli insetti di cibarsene, di svilupparsi e di decomporre le sostanze organiche presenti nei nostri rifiuti; dopo alcuni mesi Il materiale organico così trattato diventerà una massa di microrganismi e di sostanze nutritive, chiamato compost, simile all'humus che possiamo trovare nel sottobosco: un terreno soffice, ben aerato e ricco di minerali, ottimo per le nostre colture.

TEMPO RICHIESTO: 3 incontri di 2 ore


ASTRONOMIA

tl_files/files/Laboratori/Scuola Primaria/astronomiapr.jpg

OSSERVIAMO IL SOLE (Laboratorio diurno)
Il Sole osservato attraverso strumenti ottici ci può rivelare delle curiosità interessanti. Il nostro esperto in astronomia guiderà i partecipanti al funzionamento e all’utilizzo di strumenti ottici, al posizionamento del telescopio e dei tipi di montature (equatoriale, altazimutale). L’esercitazione proseguirà con l’osservazione del sole tramite telescopi, binocoli e occhialini dotati di filtri protettivi specifici.

TEMPO RICHIESTO: 2 ore


PLANETARIO, PLANISFERO, TROVASTELLE E CARTE CELESTI (Laboratorio serale)
Attraverso il planetario si può capire l’opposizione, la quadratura e l’eclisse di un corpo celeste. Scopriamo gli equinozi e i solstizi della Terra.
Un planisfero ci permetterà di comprendere ed imparare come orientarci in cielo grazie alle costellazioni.
L’ utilizzo del trovastelle ci aiuterà nella riproduzione della volta celeste sul soffitto del laboratorio. Comprendiamo i moti planetari e stellari. Conosciamo i miti e leggende che hanno indotto gli uomini a dare i nomi alle costellazioni.

TEMPO RICHIESTO: 2 ore


LA VOLTA CELESTE (Laboratorio serale)
Le serate astronomiche sono mirate all’osservazione del cielo per mezzo di telescopio, binocoli e ad occhio nudo per imparare a riconoscere gli oggetti che ci sono nell’universo. La serata prevede un'introduzione dal titolo “passeggiando tra le stelle” gli argomenti trattati sono il sistema solare, le stelle, le galassie, il cielo di questa sera.

TEMPO RICHIESTO: dalle 2 alle 3 ore


GIOCHIAMO CON L’ASTRONOMIA
Accompagnati dal nostro esperto e con l’utilizzo di materiali, considerati di rifiuto, proviamo a ricostruire il Sistema Solare e le apparecchiature che ci occorrono per osservarlo e studiarlo.

TEMPO RICHIESTO: 2 ore